Sicurezza online, queste sono le password più hackerate da evitare

Viviamo in un’epoca in cui la tecnologia permea ogni aspetto della nostra vita quotidiana, offrendoci un accesso senza precedenti a dispositivi elettronici. In tale contesto, proteggere la nostra privacy diventa una priorità essenziale, e l’utilizzo di password robuste è fondamentale per garantire la sicurezza dei nostri dati e difenderci da intrusioni e attività illecite.

Tuttavia, la scelta di password sicure può sembrare un compito arduo, portando spesso le persone a optare per combinazioni banali e facilmente indovinabili da parte di malintenzionati. Ma quali sono esattamente le password più vulnerabili e come possiamo evitarle?

Qual è la password più comune al mondo?

Secondo Preply, una piattaforma di lingue online, la password più utilizzata a livello globale è “123456”, che è stata impiegata in oltre 37 milioni di violazioni dei dati. Nonostante la sua vulnerabilità, questa combinazione rimane incredibilmente diffusa, con oltre 4,5 milioni di utilizzi.

Al secondo posto si colloca “123456789”, utilizzata in 16,7 milioni di casi, seguita da “qwerty”, con 10,6 milioni di occorrenze.

La parola “password” si piazza al quarto posto, con 9,7 milioni di utilizzazioni in violazioni dei dati.

Quali sono le password più a rischio in Italia?

Anche in Italia, il problema della sicurezza delle password è evidente. Molte delle password più comuni a livello globale figurano anche tra le più utilizzate nel nostro Paese.

Tuttavia, vi sono alcune combinazioni particolarmente vulnerabili che emergono anche nella classifica nazionale. Ad esempio, “andrea” è stata rinvenuta in 353.000 violazioni dei dati, seguita da “juventus” con 215.000 e “francesco” con 106.000.

Questo trend suggerisce che molti utenti tendono a scegliere password basate su nomi o parole comuni, facilitando così il lavoro degli hacker.

Come scegliere una password sicura?

Quando si tratta di proteggere i nostri dispositivi elettronici, ci sono alcuni principi da seguire per garantire la sicurezza delle password:

  1. Utilizzare combinazioni alfanumeriche: è consigliabile combinare lettere, numeri e caratteri speciali per rendere la password più complessa e resistente agli attacchi;
  2. Preferire password lunghe: una password più lunga è generalmente più sicura di una breve, in quanto è più difficile da indovinare o forzare;
  3. Evitare di riutilizzare le password: è importante utilizzare password uniche per ciascun account al fine di limitare il rischio di accessi non autorizzati in caso di violazione dei dati;
  4. Cambiare regolarmente le password: è consigliabile cambiare le password periodicamente, specialmente per gli account che contengono informazioni sensibili come dati finanziari o personali.

Inoltre, l’utilizzo di gestori di password può aiutare a memorizzare e gestire in modo sicuro una grande quantità di credenziali senza compromettere la sicurezza.

L’autenticazione a più fattori rappresenta un ulteriore livello di protezione, offrendo un’ulteriore barriera agli accessi non autorizzati attraverso l’invio di codici di verifica tramite messaggio o email.

Mantenere le nostre password sicure è essenziale per proteggere i nostri dati personali e garantire la nostra sicurezza online in un mondo sempre più connesso.

Leggi qui l’articolo completo.

Leggi anche...
I più recenti
migliori strategie per crescere su youtube

YouTube, ecco le 8 strategie più efficaci per far crescere il proprio canale

content marketing skills

Le 12 competenze essenziali per eccellere nel Content Marketing

Agorà Marketing su Adnkronos: nuovi contenuti e nuovo look

facebook novità rilancio giovani

Facebook punta al rilancio tra i giovani: le novità

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito marketing.