Metaverso, le opportunità per il marketing nella realtà virtuale

Una volta che l’approccio con l’universo parallelo in cui ci addentreremo per mezzo di visori o altri apparecchi sarà un comportamento comune, dovremo considerare il Metaverso come una tecnologia destinata a svilupparsi nel tempo e su cui le imprese punteranno per vendere i propri prodotti e servizi.

Dal lato marketing, gli addetti ai lavori dovranno studiare la realtà virtuale al fine di comprendere come evolve l’interazione con gli utenti/potenziali clienti, come raccogliere le informazioni sulle abitudini e le preferenze di acquisto, e le nuove modalità di interazione con il pubblico di riferimento. Proviamo a vedere in che modo il metaverse marketing potrebbe essere funzionale all’ampliamento del business per i brand di diversi settori.

Opportunità di branding del metaverse marketing

Ad oggi il modo per accedere alla realtà virtuale avviene tramite l’utilizzo di tecnologie AR (realtà aumentata) e visori VR. Una volta, però, che si è immersi in questo universo parallelo, cosa dovrebbero fare i privati per promuovere i loro brand?

Prendiamo il caso di Gucci. La nota casa di moda ha sfruttato la piattaforma Roblox per realizzare il Gucci Garden. Si tratta di una serie di stanze a tema nella quale i visitatori erano dei manichini nudi, privi di identità e genere, in cui erano liberi di indossare i capi che preferivano man mano che esploravano le diverse camere.

Questo esempio ci consente di trarre alcune importanti riflessioni:

  1. L’aspetto esperienziale in prima persona affascina i visitatori e aumenta la visibilità del brand
  2. È possibile trasmettere i valori dell’azienda coinvolgendo direttamente le persone
  3. L’accento è posto non tanto sull’invito ad acquistare i capi Gucci, ma facendo leva sul fattore emotivo

Lo sviluppo dello shopping online

Con il Metaverso verrebbe superata l’interfaccia tra utente e display come filtro di accesso al commercio online, e gli utenti potrebbero visitare ed “entrare” all’interno di vetrine virtuali in cui sarà possibile provare i prodotti e interagire con gli addetti alle vendite.

Anche i social network potrebbero svilupparsi ulteriormente: pensiamo a come gli influencer con milioni di follower potrebbero organizzare dirette per interagire con i propri fan.

Le aziende, poi, sfrutterebbero le potenzialità del Metaverso per organizzare campagne promozionali, nel rispetto di alcune fondamentali regole di marketing che sono trasversali e applicabile ad ogni tipo di contesto:

  • Creare format pubblicitari in linea con le caratteristiche dell’ambiente, in modo da non risultare non contestualizzati
  • Individuare il target di riferimento
  • Ricorrere al supporto e alla consulenza di sviluppatori interni, per implementare la creazione di contenuti pubblicitari coerenti e inseriti nel contesto

Metaverso, NFT e proprietà virtuale

Dal momento che il tempo trascorso da utenti e acquirenti all’interno delle realtà virtuali è in costante crescita, i diritti di proprietà sui contenuti virtuali continuano ad acquisire rilevanza.

Ricoprono un ruolo chiave gli NFT, abbreviazione di non fungible token, che consentono a utenti, imprese, artisti e creatori di contenuti di essere proprietari delle risorse virtuali, di gestirle e scambiarle con altre identità digitali. Multinazionali come Coca-Cola, Nike, Taco Bell e McDonald’s hanno già rilasciato edizioni limitate dei loro NFT, ottenendo notevoli guadagni.

Dal lato marketing, l’utilizzo degli NFT può portare valore al brand nei seguenti modi:

  • Attraverso la creazione di esperienze uniche, come nel caso di Gucci
  • Generare interesse nei confronti del brand
  • Fidelizzare il brand

Queste in sintesi le opportunità di marketing che potrebbero trovare applicazione nel Metaverso. Resta da capire se i brand e le aziende si faranno trovare pronte per accogliere i milioni di visitatori che entro pochi anni vivranno l’esperienza del multiverso.

Leggi anche...
Le Fonti TV - Marketing
Imprese d'Eccellenza
Non sono state trovate imprese
Le Fonti Awards 2021
Non sono state trovate riviste
Libro D’Oro 2020
Non sono state trovate riviste
Non sono state trovate riviste
Rimani aggiornato
I più recenti
ChatGPT per la SEO, come scrivere articoli ottimizzati con l’intelligenza artificiale
Network marketing, cos’è e perché sta crescendo
Come cambia il marketing in tempo di crisi?
Brand e marketing relazionale, strategie per il successo

ACCESSO NEGATO

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito marketing.