Influencer marketing e advertising: guida completa a #Ad, #Gift e #Spon

Se utilizzi Instagram, avrai sicuramente notato i tuoi influencer preferiti che usano hashtag come #Ad, #Gifted e #Sponsored nei loro post.
influencer marketing adv sponsored gifted

Se utilizzi Instagram, avrai sicuramente notato i tuoi influencer preferiti che usano hashtag come #Ad, #Gifted e #Sponsored nei loro post. Questi hashtag indicano una delle forme più popolari di pubblicità degli influencer.

L’Advertising Standards Authority (ASA) ha recentemente ristretto le regole riguardanti la pubblicità degli influencer, rendendo essenziale per questi professionisti del web rivelare chiaramente la natura commerciale dei loro post ai follower.

Caso di studio: Molly-Mae Hague

Nel settembre 2019, Molly-Mae Hague, ex concorrente di Love Island, è stata sottoposta a scrutinio dall’ASA per un post su Instagram.

Ha pubblicato una foto indossando un cappotto di Pretty Little Thing senza indicare chiaramente la natura pubblicitaria del post, nonostante la sua partnership con il marchio.

L’ASA ha rimosso il post perché non rispettava le norme che richiedono la chiara identificazione dei contenuti sponsorizzati.

Cosa viene considerato pubblicità su Instagram?

Su Instagram, i contenuti sponsorizzati possono assumere diverse forme, tra cui:

  • Annunci tramite storie;
  • Annunci fotografici;
  • Annunci video;
  • Annunci tramite reels;
  • Annunci tramite raccolte.

Decifrare i codici dell’influencer marketing

Seguendo queste linee guida, influencer e marchi possono evitare penalizzazioni e mantenere trasparenza con il loro pubblico:

Aff/link affiliato

Un influencer condivide un prodotto con un link affiliato, guadagnando una commissione sulle vendite.

Aff/Adv

Se l’influencer è pagato, deve indicare sia l’affiliazione che l’Adv.

Gifted by/omaggio

Omaggi inattesi devono essere segnalati come “Gifted by”.

Supplied by

Beni o servizi temporanei senza compenso in denaro sono indicati come “Supplied by”.

Adv/in partnership with

Omaggi accordati con il brand devono essere etichettati come partnership.

Non è sempre chiaro cosa sia considerato pubblicità. Anche i prodotti regalati possono essere considerati tali se il marchio ha controllo sul contenuto editoriale. Ad esempio, se un influencer riceve abbigliamento da un marchio e usa messaggi o hashtag specifici forniti dal brand, deve etichettare il post come annuncio.

Anche i marchi devono seguire linee guida simili agli influencer. Dovrebbero stipulare accordi chiari con gli influencer e assicurarsi che i post sponsorizzati siano etichettati correttamente. Quando promuovono i propri prodotti, devono chiarire che si tratta di pubblicità.

Leggi anche...
I più recenti
migliori strategie per crescere su youtube

YouTube, ecco le 8 strategie più efficaci per far crescere il proprio canale

content marketing skills

Le 12 competenze essenziali per eccellere nel Content Marketing

Agorà Marketing su Adnkronos: nuovi contenuti e nuovo look

facebook novità rilancio giovani

Facebook punta al rilancio tra i giovani: le novità

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito marketing.